Malika Ayane

malika_flavioefrank_0337

Malika Ayane è nata a Milano nel 1984. La sua formazione musicale ha inizio al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano dove dal 1995 al 2001 studia Violoncello. Parallelamente, fa parte dell’ensemble del Coro di Voci Bianche del Teatro Alla Scala in cui, oltre al ruolo di corista, esegue spesso parti solistiche lavorando, già adolescente, con direttori d’orchestra del calibro di R. Muti, R. Chailly e G. Sinopoli.

Nel 2007 Malika incontra Caterina Caselli che da subito vede in lei una personalità artistica con un stile originale, fresco e “speziato”. E’ Paolo Conte ad usare questa espressione per definire la voce di Malika: “Il colore di questa voce è un arancione scuro che sa di spezia amara e rara”.

Malika inizia a lavorare al suo primo progetto discografico che vede la luce nell’autunno del 2008 e si intitola “Malika Ayane”. L’album, un progetto di Caterina Caselli Sugar, prodotto da Ferdinando Arnò, è un crocevia di talenti: Pacifico (che è autore di due brani “Sospesa” e “Contro vento”), GiulianoSangiorgi (autore di “Perfetta”) e il Maestro PaoloConte, che regala a Malika il brano inedito “Fandango”. Inoltre, Malika è co-autrice con FerdinandoArnò dei due brani “Briciole” e “Il Giardino dei Salici”. Il successo radiofonico del singolo “Soul Waver”, scelto come soundtrack del telefilm americano One Three Hill, raddoppia nella più nota versione italiana “Sospesa” che vede la partecipazione di Pacifico. Con il brano “Feeling Better”, che resta ai vertici dei brani più trasmessi dalle radio per oltre 4 mesi e che riceve una calorosa accoglienza anche dalla critica musicale, Malika conquista il grande pubblico. “Feeling Better” diventa un “tormentone”.

Nel marzo 2009 Malika Ayane partecipa al Festival diSanremo con il brano “Come Foglie” (testo e musica di Giuliano Sangiorgi prodotto e arrangiato da Ferdinando Arnò) e vince il Premio Radio e Tv; la canzone è contenuta nella riedizione dell’album omonimo, pubblicato su etichetta Sugar.

A un anno dalla sua prima pubblicazione, l’album “Malika Ayane” è disco di platino.

Malika Ayane è inoltre protagonista musicale della colonna sonora del film Generazione 1000 eurocon i brani “Feeling Better”, “Moon” e “Soul Waver”  (contenuti nel suo omonimo album d’esordio).

Nell’aprile del 2009 Malika è tra i grandi artisti italiani, insieme a Jovanotti, Zucchero, Ligabue, Franco Battiato, Carmen Consoli e moltissimi altri, ad aderire al progetto “Domani – Artisti Uniti per l’Abruzzo”. Il 21 giugno dello stesso anno è, inoltre, una delle protagoniste di “Amiche per l’Abruzzo”, il concerto evento dedicato alla raccolta fondi a favore delle popolazioni terremotate che la vede al fianco di Laura Pausini, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia ed Elisa.

Il 2009 è anche l’anno di un lungo tour che porta Malika in tutta Italia fino ad arrivare, per la prima volta, ad esibirsi davanti al pubblico del Blue Note, lo storico jazz club milanese.

In gennaio Malika è protagonista musicale del film “La prima cosa bella” per cui reinterpreta la cover del brano omonimo. La canzone accompagna i titoli di coda della pellicola di Paolo Virzì candidata all’Oscar come Miglior Film Straniero.

Nel 2010, in concomitanza con la partecipazione al Festival di Sanremo, esce“Grovigli”, il secondo album di Malika Ayane. Sul palco del Teatro Ariston interpreta il brano “Ricomincio da qui”, un testo scritto da Malika e Pacifico su musica di Ferdinando Arnò. Con questa canzone Malika vince il Premio della Critica intitolato a Mia Martini, ma la sua esclusione dalla vittoria scatena la rivolta degli orchestrali i quali, appallottolando i loro spartiti in segno di protesta, lasciano alla storia del festival un’immagine indimenticabile.

Ospite eccellente di “Grovigli” è Paolo Conte che duetta con lei nell’inedito “Little Brown Bear”, scritto dallo stesso Conte, a cui Malika dedica anche la cover “Chiamami Adesso”. “Grovigli” (prodotto da Ferdinando Arnò) esce su etichetta Sugar e contiene, oltre ad un duetto con CesareCremonini dal titolo “Believe in Love”, anche la reinterpretazione de “La prima cosa bella”.

Il “Grovigli Tour”, che parte a giugno 2010 sulla scia dell’enorme successo del secondo album dell’Artista, vede Malika impegnata in oltre quaranta tappe tra concerti estivi ed invernali che la porteranno lungo tutta la penisola italiana e nei più prestigiosi club europei. Da Verona a Lecce, da Milano a Roma, da Firenze a Torino, passando per Berlino, Monaco, Francoforte e Parigi, Malika registra ovunque il sold out totale e viene consacrata, a tutti gli effetti, come raffinata ed elegante interprete della musica italiana.

Dal successo del “Grovigli Tour”, nell’autunno 2011, esce il progetto “Grovigli Special Tour Edition”, edizione speciale dell’album “Grovigli” (che ha già superato le 100mila copie vendute), composto da un cd e un dvd che raccontano in musica e immagini la più recente esperienza discografica e live di Malika. L’album è impreziosito da “Hello!”, brano cantato in duetto con Cesare Cremonini, e dall’inedito firmato da Pacifico “Il giorno in più”, struggente ballata prodotta da Malika Ayane stessa, arricchita da archi e fiati arrangiati da Alexander Balanescu che sarà anche uno dei temi originali dell’omonimo film tratto dal libro di Fabio Volo.

Nel 2012, per il film “Tutti i rumori del mare” di Federico Brugia (dal 24 agosto nelle sale cinematografiche), Malika compone il brano dei titoli di coda “Grovigli” (contenuto nel suo prossimo disco di inediti “RICREAZIONE) oltre a partecipare al film con un cameo. Durante il 2012 riceve il premio come Miglior Attrice Rivelazione per la sua interpretazione in “Perfetta” (con la regia di Federico Brugia) al Festival CORTINAMETRAGGI 2012.

A settembre esce “Ricreazione”, il terzo disco di inediti di Malika Ayane (Sugar), il primo da produttrice artistica, a cui hanno collaborato Paolo Conte, Pacifico, Tricarico, Boosta, The Niro, Paolo Buonvino e altri. L’album contiene inoltre un brano inedito (parte musicale) di Sergio Endrigo.

Il disco vanta il trionfo estivo di Tre Cose, rimasto per settimane in vetta alla classifica dei brani più trasmessi dai network radiofonici, e il secondo singolo, attualmente in radio, Il Tempo Non Inganna(scritto a quattro mani con Gino Pacifico). Il Ricreazione Tour si conclude a dicembre con un doppio live a Milano e un grande successo di pubblico e critica.

Alla 63esima edizione del Festivaldella Canzone Italiana Malika Ayane torna a calcare il palco del Teatro Ariston di Sanremo, in gara con i brani “Niente” e “E Se Poi”, scritti da Giuliano Sangiorgi e arrangiati e prodotti dalla stessa Malika.