l’Accademia Italiana del Galateo dà la pagella al Festival di Sanremo

sanremo20137

BOCCIATI

–          Simona Molinari, vestito senza garbo, di una misura e di un colore eccessivo. Nuovo taglio di capelli che vanifica quell’aura sofisticata che era riuscita a costruire.

–          Maurizio Crozza, a tavola e nelle serate di gala non si parla mai di politica e soldi. Una caduta di stile da parte del Festival.

–          Lorella Cuccarini, pessima la scelta di un vestito da giorno per la prima serata del festival di Sanremo.

–          Maria Nazionale, bocciato il portamento e non adeguata la scelta del vestito e soprattutto della tinta magenta. Solo Elsa Schiapparelli sarebbe portare quella tonalità.

–          Benedetta Parodi, sgraziata e falsamente impacciata nella discesa delle scale. La finta modestia non si confà ad una “signora”.

PROMOSSI

–          Luciana Littizzetto, sognante e ironica l’entrata in carrozza. La timidezza gli ha regalato un po’ di eleganza.

–          Cristina Parodi, ottima scelta di abito, decisamente adeguato il portamento e l’abbigliamento. Impeccabile.

–          Francesca Montinaro, la scenografa del Festival di Sanremo 2013. Un lavoro eccezionale, dal sapore decadente e un po’ retrò. Ottima la scelta dell’illuminazione e allestimento.