Accademia del Galateo, la pagella alla seconda serata del Festival di Sanremo

malika-ayane-canta-a-sanremo-2013

SECONDA SERATA SANREMO – PROMOSSI E BOCCIATI

BOCCIATI

Carla Bruni – ci aspettavamo che dalle scale scendesse una top model, una premiere dame, invece era solo Carla Bruni, in un tailleur color cenere adatto per un colloquio di lavoro o una colazione informale. Inoltre l’etichetta vuole che sotto il pantalone non vada mai messo il tac co. Bocciata la Bruni anche per l’accento, volutamente snob.

Elisa Di Francisca, Arianna Errigo ed Ilaria Salvatori – pensavamo che le sorellastre di Cenerentola fossero solo due invece…. look eccessivo e sgraziato.

Annalisa – short ad una serata di gala? Forse non le hanno ricordato che non era il pomeridiano di Amici di Maria de Filippi. Abito scortese, indossato senza eleganza e grazia.

Bar Rafaeli – presenza scenica invidiabile, disinvoltura e sicurezza. Peccato per la caduta vertiginosa di stile, firmata Cavalli, dell’abito nero di pizzo. La sua sensualità non ha bisogno di essere esibita. Pessima la performance alla batteria.

PROMOSSI

Malika Ayane – finalmente un vestito da gran sera a questo Festival. Portamento e apparizione impeccabile. Acconciatura bon ton ottimo abbinamento con l’abito. Ottima scelta il total black.

Filippa Lagerback – vestito da mezza sera, portato con grande stile. Il trucco importante è risultato elegante grazie alla scelta sobria degli accessori, solamente un doppio bracciale, proprio come avrebbe consigliato Donna Letizia.

Max Gazze – l’unico protagonista del Festival con un fiore all’occhiello, discreto e piacevole omaggio alla Città dei Fiori. Quella di Gazze è stata una rielaborazione garbata e piacevole del frac.

Luciana Littizzetto – l’ultimo abito garbato, ottima scelta degli accessori. Lodevole e simpatica la performance canora con Carla Bruni.

“Per me il Festival di Sanremo ha già la sua vincitrice di stile, Malika Ayane ha regalato un momento di sapore antico, eleganza, stile e trasgressione si sono fusi in poesia. 


Sembrava una gran diva del passato. 10 e lode a Malika Ayane!” dichiara Samuele Briatore – Presidente dell’Accademia Italiana Galateo