Il programma settimanale del Big Mama di Roma

defazi

GIOVEDÌ 18 APRILE

FRANCESCA DE FAZI “ROMAN BLUES WOMAN” & THE GYPSY BAND
presentazione del nuovo Cd registrato a New Orleans (feat. Andy J.Forest)

INGRESSO LIBERO
Apertura: Ore 21,00
Orario inizio: 22,00

The GYPSY BAND è un progetto che nasce grazie ad un viaggio a New Orleans.
Dopo aver assorbito i colori, la magia e l’energia della Louisiana, dopo aver suonato nei famosi e fumosi locali del French Quarter con  Andy J Forest , importante armonicista blues con cui aveva già condiviso il palco in Italia, Francesca de Fazi coglie l’opportunità di registrare con lui e la sua band nello studio “House of 1000 hertz” , un caratteristico “shotgun cottage”, ambiente che rispecchia l’estro del suo proprietario, l’engineer Andrew “Goat” Gilchrist, che fortunatamente trova un buco nel suo tour schedule con Maceo Parker..
In una sessione di un solo giorno realizzano 7 brani, scelti tra il repertorio di classici di Etta James, Dinah Washington, Koko Taylor, più 3 brani dobro e voce.
Ci sono anche 2 brani originali, una riscrittura di un hit di Sister Rosetta Tharpe “This TAV Train” , dove l’ adattamento del testo è chiaramente in riferimento alle tematiche della nostra attualità, e “Ice cold water”, uno schizzo sui contrasti tra malinconia e entusiasmo.
Ma la chitarrista romana sentiva che l’omaggio al Louisiana sound non era ancora completo soprattutto dopo aver riascoltato Allen Toussaint e Louis Armstrong con contagiosa devozione; così al suo rientro in Italia decide di completare le registrazioni inserendo altri brani in stile tradizionale – tipico della dixie band da strada , con il basso tuba , tromba e trombone.
Ne deriva così l’album “Roman Blues Woman and The Gypsy Band”, un progetto itinerante, un percorso che dalla Louisiana porta aChicago, un sound accattivante intriso di “voodoo” blues, soul, gipsy jazz.
http://www.francescadefazi.it

VENERDÌ 19 APRILE
THE BULLDOGS – A Beatles night
Revolution
http://www.beatles.com
https://www.facebook.com/events/351717258269930

INGRESSO LIBERO
Apertura: Ore 21,00
Orario inizio: 22,00

Revolution è soltanto il titolo di uno dei tanti pezzi dei Beatles. Ma Revolution, il concetto di rivoluzione, si accompagna perfettamente al fenomeno-Beatles. Perché la loro è stata una vera rivoluzione. Cominciò con Love me do, all’imbrunire del 1962 e fu rinnovata ogni anno con nuove straordinarie intuizioni. I Bulldogs riproporranno i pezzi che hanno raccontato questa rivoluzione. Atmosfere rock’n’roll, hard rock, soffuse, psichedeliche, blues: il meglio dei Beatles.

ALESSANDRO ERRICHETTI: voce, chitarra, basso
FABIANO DE BIAGI: voce, basso, tastiere
FABIO MACCHERONI: voce, chitarra
ANDREA SECLI: voce, batteria

SABATO 20 APRILE
GINO’S BLUES BAND – The James Brown legendary music
http://purefunk.wix.com/ginos_wip#!
http://it.wikipedia.org/wiki/James_Brown

INGRESSO LIBERO
Apertura: Ore 21,00
Orario inizio: 22,00

Dormito poco? Il Partner o la partner vi ha lasciato? Le tasse vi tartassano? Don’t worry: ci pensa Mr. Gino Marulla, ovvero Doctor Feelgood a farvi passare tutta la tristezza e la fiacca che si è impadronita di voi! A 6 anni dalla scomparsa del “Godfather of Soul”, Gino Marulla torna al Big Mama con la sua orchestra per uno straordinario spettacolo interamente dedicato a James Brown. Un imperdibile concerto, 2 ore di funky & soul,
uno show infuocato durante il quale è impossibile restare fermi !!!

GINO MARULLA (voce), SILVIO MARULLA (chitarra), LUIGI CARBONE (piano e
organo Hammond), MASSIMO MARULLA (basso), STEFANO NAPOLEONI (batteria),
ENRICO MARTELLA (tromba), CARLO MAZZEO (sax contralto), MASSIMILIANO SPINA
(sax tenore), ADRIANO MATTEI (sax baritono)
JAMES BROWN su Wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/James_Brown

MARTEDI’ 23 APRILE

RINO GAETANO BAND
http://www.rinogaetano.it

INGRESSO LIBERO
Apertura: Ore 21,00
Orario inizio: 22,00

Nato Il 29 ottobre del 1950 Salvatore Antonio Gaetano, vero nome di  RINO GAETANO, e’ stato uno dei cantautori più originali ed innovativi che l’Italia abbia mai conosciuto.
Era dotato di una capacità straordinaria di sintetizzare in una canzone, dall’apparente testo leggero o addirittura nonsense, ironici e feroci attacchi alle ineguaglianze sociali, alla depravazione politica, alla corruzione (parliamo di trent’anni fa abbondanti) dilagante. Riascoltare oggi brani come Gianna, Nun te Reggae più, Spendi Spandi Effendi dà un senso di (tragica) attualità che il cantante crotonese forse non immaginava neanche mentre le scriveva. Eppure. Eppure Rino Gaetano è stato uno dei più lucidi osservatori della società italiana di quell’epoca. La sua unicità era completata dalla veste che avevano le sue composizioni; nell’era del cantautorato impegnato politicamente, Gaetano cantava in maniera fresca, sfruttando ritmi solari e tendenze musicali che rendevano la sua musica fruibile in maniera trasversale, pur conservando intatto il valore dei testi.
Poi, il 2 giugno del 1981 un incidente stradale sulla Via Nomentana, se lo porta via per sempre, mettendo fine alla sua sperimentazione, al suo sorriso, alla sua voce, anche questa, inconfondibile.

RINO GAETANO BAND
Marco Morandi – voce – http://www.marcomorandi.com
Alessandro Gaetano- Voce , Chitarra, Gingilli
Yuri Carapacchi – Batteria
Menotti Minervini – Basso
Andrea Ravoni – Chitarra Elettrica
Federico D’angeli – Voce
Giorgio Amendolara – Tastiere

MERCOLEDÌ 24 APRILE
THE CALDONIANS BLUES BAND
http://www.myspace.com/thecaldoniansbluesband
http://www.facebook.com/thecaldoniansbluesband

INGRESSO LIBERO
Apertura: Ore 21,00
Orario inizio: 22,00

All’inizio degli anni ’50 Muddy Waters e Jimmy Rogers incontrarono quasi per caso in un angolo di Maxwell Street a Chicago il ventenne Little Walter. Insieme danno inizio a quello che poi e’ diventato il chicago blues. Nei locali pieni di gente l’unico problema era farsi sentire. Con l’ aiuto dei “nuovi” amplificatori la chitarra slide di Muddy e l’armonica distorta di Walter facevano impazzire la gente!! ecco il nuovo sound ! il chicago style. ha ispirato tutti i piu’ grandi musicisti blues e non solo..fino ad arrivare a i Caldonians .
La band si e’ formata nel 2002 e svolge la propria attivita’ prevalentemente nei club di Roma e provincia, con alcune esibizioni anche a Latina, Rieti, Pescara, Grosseto, Torino e Napoli. La band ha partecipato anche ad eventi privati e a pubbliche manifestazioni quali il Vicenza Blues Festival 2003, il Roma Blues Festival 2003, Cineporto 2006 e 2007, l ‘Harmonica Summit a Roma, edizioni 2005, 2006 e 2007, l ‘Avezzano in Blues 2007, con una jam finale con il bluesman Willie King & The Liberators, nonchè il Torre Alfina Blues Festival 2007, durante il quale ha ospitato in una blues jam il chitarrista californiano Junior Watson, il Metropolitan Blues Summit 2008 a Roma e il Laguna Village Festival di Nettuno 2008. Lo scorso aprile i Caldonians hanno effettuato un tour con il bluesman di Chicago Mud Morganfield, figlio del grande Muddy Waters. Un’esperienza indimenticabile che ha creato un forte sodalizio con il grande artista!! La forza dei Caldonians è nell’armonica del leader Simone Nobile, che riesce a ricordare con tecniche diverse i bluesmen Little Walter, George Harmonica Smith e Sonny Boy Williamson.
Le chitarre di Fabio Ramacci e Davide Lipari si miscelano creando un sound limpido e potente, mentre la sezione ritmica è completata dal basso ritmato di Gaetano Moccia e dal drumming poderoso di Mimmo Antonini.